Blog

La creatività va condivisa?

La creatività va condivisa? Ormai sapete che ogni tanto dovete assistere ai sfoghi e oggi è uno di quei giorni. Il dubbio mi è venuto ieri mattina, e ancora adesso, mentre giro i video per il “Quizzone Perlinoso” mi viene da chiedermi: condivido o no???

Creatività

Fino a ieri avrei risposto di sì, senza ombra di dubbio, ma le situazioni, grazie ad internet, cambiano in fretta e questo mi manda ancora più in crisi.

Sono certa che molti di voi non colgono il senso di quel che sto dicendo, perché non hanno avuto modo di assistere a quel accaduto nel mio gruppo ieri.

Dovete sapere che mi sono trovata davanti ad una foto molto simile a quella degli orecchini “Stelline a lobo”, con una piccola/grande differenza: l’utilizzo di una diversa tipologia perlina. Sulle prime un po’ me la sono presa, poi ho letto una frase in un gruppo e mi è venuto da sorridere.

Il sorriso però si è spento poco dopo, quando alcune Amiche Perlinatrici hanno notato la condivisione “non autorizzata” dei loro lavori sulla pagina da me visitata prima.

Premetto che molte delle Amiche perlinatrici, come me, hanno ricevuto del materiale per realizzare dei tutorial, tutorial che vengono poi inviati a tutti i distributori ufficiali di quella casa produttrice. Questo è un punto a nostro favore, per noi è tutta pubblicità, verissimo…

Quel che non va bene, a mio avviso, è che spesso i tutorial (free) vengono “rielaborati” e pubblicati nei vari shop online, senza dare un minimo di avviso o senza mettere un link o solo il nome della “Creatrice” del progetto. Questo è quel che accaduto alle mie amiche Perlinatrici e devo dire mi ha lasciato molto molto perplessa… e soprattutto con il dubbio…

Condividere o no??? Voi cosa fareste?

Per adesso rimango con il dubbio, ma credo cambieranno tante cose con l’anno nuovo, ma ci penserò poi, dopo il Quizzone perlinoso!!!

A presto

Anna Rita

2 Comments

  • Michela Baglioni

    Visto che hai intitolato l’articolo “La creatività è un’intelligenza che si diverte” (frase celebre detta da uno che di intelligenza ne aveva da vendere), partiamo proprio dall’intelligenza. La mia intelligenza mi fa dire che la condivisione è fondamentale per noi creative (ho detto proprio creative, non “riproduttrici”) e non posso che beneficiare ogni volta che mi viene richiesta o proposta una collaborazione. Dall’altro lato, però, la mia stessa intelligenza mi fa anche sostenere che la cosa ci è sfuggita di mano. Non possiamo permettere l’uso indiscriminato dei nostri lavori senza che ci sia una regolamentazione e un giusto riconoscimento. Il giusto riconoscimento è quando ti avvisano prima per dirti che il tuo schema (originale) sarà free su un noto e-commerce, liberamente scaricabile, il giusto riconoscimento è quando il tuo post viene condiviso senza fini di lucro, il giusto riconoscimento è quando il tuo lavoro viene apprezzato, divulgato ma non commercializzato (a meno che non siamo noi stesse a volerlo). Allora mi chiedo: sta a noi decidere come divulgare le nostre capacità, ma come? A pagamento? Free? E se free con quali modalità? Ho diritto ad essere avvisata dell’uso che se ne farà del mio lavoro? Oppure, solo per il fatto che ho ricevuto del materiale, sono soggetta a non essere citata né avvisata se il mio lavoro compare su siti web, yt o altro canale di diffusione? Sono intelligente, non sciocca…

    • nekas83@gmail.com

      Ho scelto la frase di Einstein proprio perchè lo ritengo un GRANDE e confronto a lui mi sento nessuno… ma anche io nel mio piccolo provo a fare le cose con intelligenza e noto sempre più spesso che non viene apprezzata.
      Cambiare una tipologia di perline o “replicare” il tutorial per farne un video, non mi sembra un atteggiamento rispettoso nei “nostri” confronti.
      Sono la prima a pensare ben vengano le collaborazioni, ma non mi piace esser presa in giro, come purtroppo ultimamente accade.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

COPYRIGHT © 2018 · Semplici Creazioni · PRIVACY & COOKIE POLICY